Whichbook: selezione non casuale di libri

_WHICH_BOOK,_HOLY_BIBLE__-_NARA_-_516150

Prendete un libro. Sì, avete voglia di leggere però…insomma non è adatto. Aprite, chiudete, fissate il vuoto, poi lo riprendete. Oggi c’è il sole, voi avete gli occhi a forma di cuoricino e sembrate la brutta copia di Hello Kitty. Non potete dedicarvi a un libro triste né ad uno filosofico né politico né…Vi serve un libro ma deve essere perfetto per la giornata.
Mettete che invece piove. Volete leggere, internet vi ha stufato ma la tv è ancora peggio. Leggere sarebbe il top. Però quel libro…ufffffff. E quell’altro? Mah, sì, forse…Tre pagine e lo abbandonate.
Quale libro vi serve e potrebbe stimolare oggi? Chi può dirlo? Quale sacra divinità del web?

Citando una famosa pubblicità “c’è un app per tutto” e volendo estendere il concetto (peraltro verissimo) c’è anche un sito web per tutto e tutti. Come “whichbook“.

Per scegliere cosa leggere scegliete come vi sentite, cosa vi salta in testa e quale sarebbe il più adatto in quel momento particolare. Happy, sad, ironic, gentle, beautiful, larger than life… Selezionate che tipo di libro vi stuzzica: vi sentite bellissime ed eccitanti Mata Hari? Oppure credete che oggi il fato vi sorprenderà? O, ancora, siete certi che un libro lungo potrebbe farvi più comodo di uno corto? Ecco, whichbook fa tutto: sentimenti, aggettivi, comodità e aspetti della giornata potendo anche valutare l’intensità o meno di ciò che cercate: poco sesso, molto sesso o una via di mezzo tra diavolo e acqua santa et voilà: compare una lista di libri. Voi dovete solo scegliere utilizzando anche l’opzione “ebook, audiobooks & large print”.

Viviamo negli anni in cui per fare qualunque cosa c’è un’applicazione che te lo permette. Alienante, da un lato, pratico dall’altro. Whichbook fa un po’ il lavoro che era del libraio vecchio stampo (non da multicenter con dei semplici commessi, per intenderci) e ti suggerisce e guida alla lettura sulla base di ciò che sei, ciò che pretendi e ciò che ti stimola. Dal libro ottimistico a quello sfigato, da quello facile e stupido a quello pieno di contorti meccanicismi.

Difetto (anche se non lo è poi del tutto): è in lingua inglese quindi la maggior parte dei testi non sono troppo noti in Italia, se non nella loro traduzione (“Without Blood by Alessandro Baricco” con una copertina tipo Fallen). Ma conoscere qualcosa di nuovo nell’Italia anni Dieci non è un problema vero?

About these ads

scrivici che ne pensi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

  • Lettori

    • 61,472
  • Archivio

  • Iscrivendoti potrai leggere gli articoli appena postati, i commenti fatti, le immagini pubblicate.

  • La rivista e l'intero materiale presente su questo sito appartengono ai loro legittimi proprietari. Le opere possono essere trasmesse purché siano segnalati gli autori e non sia a scopo di lucro. Tutto quello che viene scritto nella rivista e sul sito è espressione individuale del suo autore. Le immagini utilizzate sono sempre degli autori di generAzione e dei suoi collaboratori, dove non indicato sono state prese dal web ricercando immagini in CC e prive di copyright. Se vedi un'immagine che ti appartiene contattaci subito e la toglieremo.

    Creative Commons License 2013 - generAzionerivista
  • Creative Commons License

    Ebuzzing - Top dei blog - Letteratura Ebuzzing - Top dei blog - Cultura

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 3.067 follower