“Fratture” di Massimiliano Nuzzolo

→ AAA ½

Fratture è l’ultimo romanzo di Massimilano Nuzzolo. Ci parla di una storia d’amore diversa, fatta di mille ostacoli ed intrecci e caratterizzata da un tramite: il telefono. Sono i personaggi in prima persona che ci raccontano gli avvenimenti che si creano attorno a loro, ci fanno scoprire una nuova realtà, arrivando in alcuni casi all’assurdo.
I punti di vista sono due e due sono i veri protagonisti di questa vicenda, Thomas ed Elisa.

Ci ritroviamo immersi in un momento di crisi, dovuto all’incidente creato da Thomas e di cui lui stesso subirà i danni: la perdita di memoria e il senso di smarrimento nel ritrovarsi in una vita che prima era fatta a pennello per lui, ma in cui ora non riesce più a ritrovare se stesso. È questo avvenimento che lo porterà a vedere con molta più crudeltà i fatti della vita e a risvegliare il suo subconscio rinvigorendo le ferite passate. Un romanzo che già da queste prime battute riesce ad impressionarci, a catturarci grazie al realismo dei fatti descritti. Una storia ben narrata, che ci permette di capire l’importanza di alcune situazioni che la vita obbliga a dover affrontare, volenti o nolenti.
Elisa, invece, è una giovane donna, che ci racconterà i suoi momenti più difficili e, secondo vari gradi di consapevolezza, la visione completa della sua anima, arrivando a comprenderne il significato dopo una vasta ricerca fatta con l’aiuto di messaggi e di un vocabolario, ritenendolo un fido compagno di viaggio.

«Ho fatto circolare via mail e via sms la seguente do­manda: che cos’è per te l’anima?
L’ho fatta circolare tra persone di ogni tipo, senza pre­clusione di genere, amici/che, conoscenti, dai lavori più disparati, artisti, impiegati, scrittori, giornalisti, avvocati, commercialisti, senza paura che mi scambiassero per una pazza. Tra l’altro molti di quelli che hanno ricevuto la domanda già mi considerano svalvolata di mio… E le risposte sono state varie, molteplici, serie e/o assurde».

Un racconto davvero eccellente, di matrice sì letteraria ma allo stesso tempo filosofica, in cui la drammaticità degli eventi e la risposta dei personaggi a tali vicende ci conducono in un’atmosfera quasi simile al sogno. Una trama che rapisce il lettore e che è capace di analizzare l’assurdità in cui siamo ogni giorno e che chiamiamo “VITA”.
Testo consigliatissimo a tutti i tipi di lettori, senza alcuna esclusione di sorta, perché è un libro che  fa riflettere su ciò che viviamo, in prima o in seconda persona, tutti i giorni. Oggi, più che mai, ci serve che le persone sappiano pensare in modo autonomo e che siano capaci di dare la propria opinione su tutto ciò che le circonda.

 

In libreria dal 4 aprile 2012 Fratture di Massimiliano Nuzzolo è edito da Italic/PeQuod. 

Massimiliano è nato a Mestre nel 1971. Ha esordito nel 2004 con il romanzo L’ultimo disco dei Cure. Nel 2007 ha pubblicato la raccolta di poesie Tre metri sotto terra (Coniglio editore). Esperto di musica e di culture giovanili, ha curato la raccolta di racconti La musica è il mio radar (Mursia 2010). E’ produttore del disco “L’esperienza segna” dei Soluzione su cui appaiono Mao, Garbo e Federico Fiumani dei Diaframma.

http://www.myspace.com/massimilianonuzzolo
https://twitter.com/jost_multimedia
http://jostmultimedia.wordpress.com/2012/06/26/fratture-di-massimiliano-nuzzolo-su-milanotoday/

Per acquistarlo cliccate qui!

 
Annunci

scrivici che ne pensi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

  • Lettori

    • 82,416
  • Archivio

  • Iscrivendoti potrai leggere gli articoli appena postati, i commenti fatti, le immagini pubblicate.

  • La rivista e l'intero materiale presente su questo sito appartengono ai loro legittimi proprietari. Le opere possono essere trasmesse purché siano segnalati gli autori e non sia a scopo di lucro. Tutto quello che viene scritto nella rivista e sul sito è espressione individuale del suo autore. Le immagini utilizzate sono sempre degli autori di generAzione e dei suoi collaboratori, dove non indicato sono state prese dal web ricercando immagini in CC e prive di copyright. Se vedi un'immagine che ti appartiene contattaci subito e la toglieremo.

    Creative Commons License 2013 - generAzionerivista
  • Creative Commons License

    Ebuzzing - Top dei blog - Letteratura Ebuzzing - Top dei blog - Cultura