A whole new chapter in crime solving

castle

Richard Alexander Rodgers, in arte Richard Edgar Castle, è conosciuto come scrittore di romanzi gialli di fama mondiale, uomo carismatico e affascinante, con amicizie nell’élite di New York e, come se questo non bastasse, la sua foto appare nella lista dei dieci scapoli più desiderabili del New York Ledger.

Tutto ciò lo rende un uomo molto ambito, se solo fosse reale. Questo è il piccolo particolare che caratterizza Rick Castle: è solo un personaggio di una serie televisiva, i cui libri, però, sono stati effettivamente pubblicati, tradotti e recensiti. Chi sia il reale autore di queste opere è ancora un mistero, ma, per un fan della serie, questa è solo una curiosità relativa. L’acquisto del libro, soprattutto se della saga di Nikki Heat, è motivato dalla voglia di leggere un episodio su carta, vista la somiglianza tra la struttura della puntata e il testo. È ovvio che un amante del genere potrebbe anche sceglierlo senza sapere nulla della serie, anche se ci sono parti che vengono capite e apprezzate pienamente solo se si è data almeno un’occhiata alle puntate.
Questo discorso vale soprattutto per le dediche e i ringraziamenti, che seguono direttamente l’andamento della storia di Castle (e Beckett). È quindi vero che per cogliere ogni particolare dei libri si ha bisogno della serie, ma non è vero il contrario, perché nella storia presentata sullo schermo si fanno riferimenti e pubblicità ai libri, ma sono puramente generici e ben poco riferito direttamente alla trama. Una delle poche eccezioni è per la lettura del riassunto di Heat Wave nella prima parte del doppio episodio della seconda stagione, anche se probabilmente è più conosciuta la famosa pagina 105 (nella versione statunitense) di Heat Wave, di cui si parla nel quarto episodio della seconda stagione: la detective Beckett ottiene in anteprima il libro e si nasconde nei bagni del distretto per soddisfare la propria curiosità. La parte sopra citata sarà letta al pubblico, poi, da un esuberante Nathan Fillion e da Stana Katic al panel di Castle al Comic Con di San Diego del 2010. Questo video è  solo uno dei tanti:

La serie è, quindi, la principale fonte di pubblicità per questi romanzi, anche se è stata affiancata dalla creazione di un sito web, in cui, nella sezione “BOOKS”, si trova l’elenco completo delle opere, con la foto della copertina e la sinossi, ma anche da un profilo Twitter (@WriteRCastle) e una pagina di Facebook.

Si tratta, senza dubbio, di un’interessante strategia di marketing che affianca il piacere della lettura alla leggerezza con cui si trascorre un’ora davanti alla tv per seguire la serie. Questo dimostra come le due facce dello stesso personaggio siano legate da un doppio filo, anche se il fattore televisivo ha un ruolo dominante, considerato il fatto che è il primo input che ha lanciato tutto il meccanismo.

Ciò che ci si propone di fare è, quindi, un viaggio al confine tra questi due universi, capaci di incastrarsi perfettamente tra loro, nonostante la loro natura sia completamente differente, scoprendo, di conseguenza, l’origine dei libri di Nikki Heat e in quale modo questi riescono ad intersecarsi con l’andamento della serie, il tutto con il tono serio ma, allo stesso tempo, ironico e leggero che contraddistingue Richard Castle.

Comments
2 Responses to “A whole new chapter in crime solving”
  1. Lucius Etruscus scrive:

    Il fascino di Castle è indiscutibile, e per un “cacciatore di libri falsi” come me è una vera calamita ;-) Mi spiace solo che la serie televisiva abbia quasi del tutto rinunciato alla buona dose di “gioco letterario” che aveva all’inizio. Ora Castle fa un detective e basta: lo preferivo scrittore…

scrivici che ne pensi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

  • Lettori

    • 78,217
  • Archivio

  • Iscrivendoti potrai leggere gli articoli appena postati, i commenti fatti, le immagini pubblicate.

  • La rivista e l'intero materiale presente su questo sito appartengono ai loro legittimi proprietari. Le opere possono essere trasmesse purché siano segnalati gli autori e non sia a scopo di lucro. Tutto quello che viene scritto nella rivista e sul sito è espressione individuale del suo autore. Le immagini utilizzate sono sempre degli autori di generAzione e dei suoi collaboratori, dove non indicato sono state prese dal web ricercando immagini in CC e prive di copyright. Se vedi un'immagine che ti appartiene contattaci subito e la toglieremo.

    Creative Commons License 2013 - generAzionerivista
  • Creative Commons License

    Ebuzzing - Top dei blog - Letteratura Ebuzzing - Top dei blog - Cultura