All the songs make sense

Heat-Rises

Dopo Heat Wave e Naked Heat, è arrivato il momento di occuparci di Heat Rises, terzo e, per ora, ultimo capitolo pubblicato nella versione italiana da Fazi Editore.
La copertina di questo romanzo appare per la prima volta nell’ultimo episodio della terza stagione, in un momento molto particolare, considerando che il nostro scrittore, in un momento di rabbia, scaglia un bicchiere contro la locandina della copertina posizionata nel suo studio.

Questo è, forse, il libro che nei tre elementi presi in considerazione, quindi copertina, dedica e ringraziamenti, è legato in modo molto intenso alla serie.
La scena riportata sopra, infatti, oltre a mostrarci per la prima volta l’anteprima della copertina, ci porta a un confronto tra Castle e la madre, dando una svolta, seppure solo da parte dello scrittore, alla situazione con la detective Beckett.
Il libro tornerà poi nella premiere della quarta stagione, quando Kate andrà a un evento organizzato per Castle e i suoi fan per farsi autografare una copia del libro, cercando, inoltre, di riprendere la loro particolare collaborazione, dopo i mesi di distacco.

 Credo si possa tranquillamente dire che un libro li ha fatti incontrare la prima volta e un libro li ha riportati dove erano rimasti. È anche una delle poche occasioni in cui si accenna brevemente ai libri stessi, in questo particolare caso si parla proprio della dedica.

Il riferimento della dedica è molto chiaro. L’indimenticato Capitano Montgomery, nell’ultimo episodio della terza serie, ha preso posizione e sacrificato tutto per salvare la vita di Beckett, tentando, in questo modo, di rimediare agli errori commessi in passato.
È il prendere posizione che risulta apparire con più frequenza nel finale della terza stagione. In un primo momento, nell’ufficio del Capitano durante un confronto tra quest’ultimo e Beckett, poi nella tragica scena nell’hangar e infine nel discorso di commiato tenuto dalla Detective Beckett nella scena finale.
Quanto accade nell’ultima scena ci porta direttamente a parlare dei ringraziamenti. In una scena mozzafiato, Castle trova finalmente il coraggio di confessare il proprio amore a Beckett (che nel frattempo si è presa un proiettile nel petto, per la cronaca!). Questo ci riporta al ringraziamento per Kate: “La detective Kate Beckett mi ha insegnato tutti i segreti delle indagini su un omicidio, per non parlare di come trovare un senso nelle canzoni”. Quest’ultima parte potrebbe sembrare quasi senza senso, per chi non ha visto la serie (nella remota possibilità in cui non l’abbiate fatto, non vi sto facendo cambiare idea?), ma per i fan è un palese riferimento alla risposta della detective alla domanda: «Beckett, how do you know when you’re in love?»

Nella lista dei ringraziamenti non possono mancare Ryan ed Esposito, parti integranti delle vicende di scrittore e musa, che vengono ricordati come i fratelli che non ha mai avuto.
Viene, nuovamente, ricordato ed elogiato il capitano Montgomery, proseguendo, poi, con Lanie Parish, medico legale, concludendo la lista dei personaggi della serie con Alexis, Martha e Gina.

Si fa anche riferimento alle partite di poker di Castle con altri scrittori di best-sellers, ricordando, così, Stephen J. Cannell, apparso nella serie nei panni di se stesso, scomparso nel 2010.

“C’è una sedia vuota nella mia partita a poker settimanale.
Io, Connelly e Lehane abbiamo deciso di continuare a darti le carte,
signor Cannell, e in qualche modo tu continui a vincere.”

Anche al termine del quarto episodio della terza serie, si ha un breve tributo all’autore.

Scorrendo tra le righe, troviamo i ringraziamenti alle persone che lavorano alla serie. Dal creatore Andrew Marlowe, passando per Terri Miller che ha scritto alcuni episodi, fino agli attori stessi.
Per concludere, si menzionano i fan, “voi siete la ragione di tutto questo”.

Così si chiude il sipario su Heat Rises, ma non temete, spin-off e Richard Castle saranno qui anche la prossima settimana.

scrivici che ne pensi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

  • Lettori

    • 78,217
  • Archivio

  • Iscrivendoti potrai leggere gli articoli appena postati, i commenti fatti, le immagini pubblicate.

  • La rivista e l'intero materiale presente su questo sito appartengono ai loro legittimi proprietari. Le opere possono essere trasmesse purché siano segnalati gli autori e non sia a scopo di lucro. Tutto quello che viene scritto nella rivista e sul sito è espressione individuale del suo autore. Le immagini utilizzate sono sempre degli autori di generAzione e dei suoi collaboratori, dove non indicato sono state prese dal web ricercando immagini in CC e prive di copyright. Se vedi un'immagine che ti appartiene contattaci subito e la toglieremo.

    Creative Commons License 2013 - generAzionerivista
  • Creative Commons License

    Ebuzzing - Top dei blog - Letteratura Ebuzzing - Top dei blog - Cultura