I really am ruggedly handsome

Castel e Beckett

Il nostro percorso tra i libri di Richard Castle è quasi terminato, ma non potevamo evitare di curiosare nuovamente tra le pagine di Heat Rises alla ricerca di riferimenti e collegamenti alla serie o alla carriera degli attori stessi (premettendo il fatto che, come per i precedenti, si illustrano solo alcuni dei particolari, anche perché sarebbe quasi impossibile riuscire a riportarli tutti senza creare un elenco lunghissimo che, alla fine, diverrebbe anche noioso).
Cominciamo dall’inizio, in cui Rook e Nikki sono separati e senza contatti, esattamente come ciò che accade alla fine della seconda stagione, quando Castle parte per gli Hamptons con Gina. Immagino ricordiate cosa accadde, vero? Io sì, per questo evito accuratamente di rivedere quegli ultimi minuti. Se, però, volete ripassare brevemente quanto successo, partiamo da qui: Caskett, riassunto del finale della seconda stagione.

Dopo la partenza di Castle, la domanda che noi, disperati fans, ci siamo fatti è stata: “A che punto siamo con questa relazione?” e lo stesso vale per l’inizio di Heat Rises, in cui Nikki si domanda se questo rapporto con Rook stia diventando qualcosa in più.
Il caso trattato nel romanzo riguarda l’omicidio di un prete in un fetish club. Due piccole curiosità che non possiamo tralasciare: la prima riguarda il prete, che appare nella stagione, anche se non era la vittima ma solo un testimone… Vi sembra familiare?


Ebbene sì, Leo di Streghe (aka Brian Krause) è passato da Angelo Bianco a prete.
Il sacerdote-vittima di Heat Rises ha però qualche particolarità interessante. Oltre a essere stato trovato assassinato in un luogo molto singolare, realtà di cui si parla nel sedicesimo episodio della seconda stagione, ha dei gusti letterari che riportano nel libro qualcosa della serie.


I nomi sono famosi e facilmente riconoscibili: facevano parte del gruppetto di scrittori di bestseller gialli che sedevano attorno al tavolo da poker con Richard Castle.

Tralasciando per un attimo il caso ed occupandoci dei rapporti interpersonali, in Heat Rises scopriamo che il detective Ochoa ha una relazione con il medico legale Lauren Perry, esattamente come nella terza stagione Esposito inizia la propria storia con Lanie Parish.

A differenza di quanto accade nella serie, però, nei precedenti libri si parla del matrimonio, poi finito, di Ochoa.

La frase di Rook vi ricorda qualcosa? Qualcosa avvenuto nella prima stagione, magari?

Il famigerato “I really am ruggedly handsome, aren’t I?” è, alla fine, apparso anche tra le pagine dei suoi libri. E questo è l’ego di Castle che fa capolino.
Lasciando i riferimenti alla serie, ci occupiamo per un attimo dei riferimenti alle carriere degli attori.

In Quantum of Solace, film del 2008 di James Bond, Stana Katic, che interpreta Kate Beckett nella serie, ha avuto il ruolo di Corrine Veneau.

Quindi, a quanto pare, anche Nikki Heat è riuscita ad essere una Bond Girl, anche se indirettamente.

A coloro che seguono da tempo la carriera di Nathan Fillion, volto di Richard Castle, il nome Malcolm Reynolds farà immediatamente accendere una lampadina e ricordare la serie Firefly, serie andata in onda per la prima volta nel 2002 e cancellata dopo pochi episodi.

Questi sono solo pochissimi dei riferimenti che si possono trovare tra le pagine di Heat Rises, ma d’altra parte se vi dicessi tutto io, dove finirebbe il piacere della scoperta? Leggete, sfogliate e perdetevi tra le pagine di un libro, poco importa se l’autore è vero o solo un personaggio televisivo.


La parte principale di Spin-Off finisce qui, per la prossima settimana ho riservato un piccolo Spoiler alert, quindi, se amate le anticipazioni e non sapete proprio aspettare, scopriremo qualcosa in più del prossimo libro di Castle e, di conseguenza, anche delle prossime stagioni non ancora andate in onda in chiaro in Italia.

Per chi si “spoilera” spesso e volentieri (come me), il momento dei saluti e dei ringraziamenti è rimandato alla settimana prossima. Per chi, invece, si fermasse qui, è stato un bel viaggetto, poco importa se siete saliti a bordo perché telespettatori della serie, perché amanti dei libri o per aver scoperto per caso entrambi. Dicono che ciò che conta è il viaggio.
Quindi grazie e chi lo sa… forse alla prossima!

scrivici che ne pensi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

  • Lettori

    • 78,217
  • Archivio

  • Iscrivendoti potrai leggere gli articoli appena postati, i commenti fatti, le immagini pubblicate.

  • La rivista e l'intero materiale presente su questo sito appartengono ai loro legittimi proprietari. Le opere possono essere trasmesse purché siano segnalati gli autori e non sia a scopo di lucro. Tutto quello che viene scritto nella rivista e sul sito è espressione individuale del suo autore. Le immagini utilizzate sono sempre degli autori di generAzione e dei suoi collaboratori, dove non indicato sono state prese dal web ricercando immagini in CC e prive di copyright. Se vedi un'immagine che ti appartiene contattaci subito e la toglieremo.

    Creative Commons License 2013 - generAzionerivista
  • Creative Commons License

    Ebuzzing - Top dei blog - Letteratura Ebuzzing - Top dei blog - Cultura