Flowers for your grave

Flowers for your grave (Fiori per la tua tomba, nella versione italiana) non è solo il titolo del pilot di Castle, ma anche quello di uno dei libri da lui scritti, ma non realmente pubblicato. Fin dal principio abbiamo un legame tra la serie e i libri, anzi, per essere corretti dovremmo dire che la collaborazione tra Rick Castle e la Detective Beckett non sarebbe mai iniziata senza la presenza di questi.
La serie si apre infatti con l’immagine di un omicidio appena compiuto, mentre in sottofondo l’editrice di Castle (nonché fastidiosa ex-moglie) sta presentando al pubblico La fine di Storm, conclusione della serie che vede protagonista il cinico detective Derrick Storm. Appare chiaro che lo scrittore si sia ritrovato senza ispirazione e incapace di sorprendersi, decidendo così di chiudere la sua fortunata serie.
Sarà la scena successiva a dare il via ad un’incredibile serie di eventi che porteranno lo scrittore ad affiancare, come consulente, i detective della squadra omicidi del dodicesimo distretto. Tutto questo viene innescato quando la detective Beckett, vedendo la scena del crimine, sarà in grado di collegarla a quella decritta da Castle nel romanzo che dà il titolo all’episodio, grazie ad una serie di particolari inconfondibili. Risulterà evidente, a questo punto, il legame con un’altra scena del crimine, che emula nuovamente un passato lavoro dello scrittore.
Questo renderà necessario interrogare l’autore e lo scambio di battute che ne deriva sarà solo l’inizio di una lunga serie di momenti carichi di tensione, frecciatine, allusioni, ma anche di estrema complicità, che serviranno a stuzzicare l’interesse di Castle nei confronti della Detective (e di noi fans!).

Sarà la necessità di conoscere la catena di eventi che hanno portato agli omicidi il primo vero motivo che spinge Castle ad offrirsi come consulente: in fondo, chi meglio di lui potrebbe conoscere i suoi libri e analizzare così le scene del crimine? Saranno, poi, le sue intuizioni che permetteranno la risoluzione del caso.
Dopo la chiusura di questo, come molti di voi sapranno, lo scrittore si rivolgerà al sindaco della città di New York, ottenendo così il permesso di seguire la squadra per le sue ricerche per una nuova serie di romanzi, in modo da poter rendere i dettagli dei casi il più possibile vicini alla realtà. Il vero motivo potrebbe nascondersi dietro l’incredibile curiosità nei confronti della storia familiare della detective Beckett, ma…si vedrà poi! Quest’ultima sarà, quindi, costretta ad accettare di avere un’ombra a seguirla, divenendo, nella versione letteraria, “la Detective dura, ma astuta”, che scopriremo chiamarsi Nikki Heat (heat: calore, fervore, ardore). Le proteste di Beckett, per quanto riguarda il nome scelto, non si faranno attendere soprattutto considerando le parole con cui Castle descrive la nuova protagonista dei suoi romanzi: «Sarà una donna brillante, una che ci sa fare, piuttosto attraente, molto brava nel suo lavoro e anche un po’ facile».

Risulta chiaro, a questo punto, che sia l’incontro con Kate il motore e l’evento imprevedibile di cui aveva bisogno lo scrittore, per ritrovare la perduta energia e capacità creativa che porterà alla stampa, nell’ordine, di Heat Wave, Naked Heat, Heat Rises e, infine, Frozen Heat, pubblicati, nella versione italiana, da Fazi Editore, ad esclusione dell’ultimo, di cui non si conosce ancora la data di uscita.
Oltre alla saga di Nikki Heat, Richard Castle riporterà in vita Derrick Storm (nel vero senso del termine, vista la conclusione de La caduta di Storm), anche se non se ne fa alcun accenno durante gli episodi andati in onda, ma solo in una scena cancellata dall’ultimo episodio della quarta stagione.

Per comprendere appieno l’importanza della Detective Beckett, basta aprire i libri e leggere le dediche o i ringraziamenti, ma di questo parleremo nel prossimo episodio.
Stay tuned e guardate qui sotto le immagini di un Nathan Fillion che è un Richard Castle. O il contrario. L’attore che firma copie del libro dello scrittore che interpreta e che si trova con veri scrittori di thriller (indovina indovinello, quali sono?).

Annunci

scrivici che ne pensi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

  • Lettori

    • 82,436
  • Archivio

  • Iscrivendoti potrai leggere gli articoli appena postati, i commenti fatti, le immagini pubblicate.

  • La rivista e l'intero materiale presente su questo sito appartengono ai loro legittimi proprietari. Le opere possono essere trasmesse purché siano segnalati gli autori e non sia a scopo di lucro. Tutto quello che viene scritto nella rivista e sul sito è espressione individuale del suo autore. Le immagini utilizzate sono sempre degli autori di generAzione e dei suoi collaboratori, dove non indicato sono state prese dal web ricercando immagini in CC e prive di copyright. Se vedi un'immagine che ti appartiene contattaci subito e la toglieremo.

    Creative Commons License 2013 - generAzionerivista
  • Creative Commons License

    Ebuzzing - Top dei blog - Letteratura Ebuzzing - Top dei blog - Cultura